La carenza di vitamina B12 puo’ causare la sciatica

La carenza di vitamina B12 puo’ causare la sciatica

Inizia con un forte dolore alla schiena, localizzandosi pian piano lungo il tratto lombare, per poi cronicizzarsi lungo la gamba, con epicentro nel gluteo sotto forma di spina o scossa elettrica: parliamo della lombo sciatalgia, più semplicemente chiamata sciatica. Essa può sviluppare un forte bruciore lungo tutta la gamba posteriore, dal gluteo fino alla caviglia, addormentando le dita dei piedi o creando un formicolio agli stessi. Si acutizza mentre si cammina, durante i movimenti in cui è necessario piegarsi, la zona interessata risulta notevolmente dolente con picchi di intolleranza difficili da gestire. Sono i sintomi più comuni e più debilitanti per ne è affetto. Possono essere ricollegati ad un problema della colonna, sia di postura, sia di ernia discale.

La sciatica può essere causata da carenza di vitamina?

SCIATICASe una visita ortopedica associata ad indagini strumentali, escludesse un problema legato alla colonna ed alle ernie, allora il panorama delle possibili ipotesi da percorrere potrebbe essere la carenza di vitamina B12. Questa vitamina ha una funzione importante nella produzione della mielina che è un complesso sistema di proteine che producono uno strato grasso protettivo attorno ai nervi. Questi ultimi sono per il nostro corpo come i fili elettrici, vale a dire trasmettono gli impulsi del dolore al cervello. Per cui la vitamina B12 ha il compito di costruire una barriera protettiva attorno ai nervi, consentendo di trasmettere gli impulsi di benessere e non di dolore. Questo consentirebbe al nervo sciatico infiammato, di guarire senza però trasmettere l’impulso del dolore. C’è da dire che una carenza di vitamina B12 nell’organismo avrebbe una manifestazione diversificata in altre parti del corpo in cui sono presenti nervi, per cui una diagnosi completa può avvenire solo attraverso uno screening appropriato con analisi del sangue. Studi scientifici hanno dimostrato che la carenza di vitamina B12 si manifesta inizialmente proprio col dolore cronico del nervo sciatico, per poi ampliarsi in altre aree del corpo, con il deperimento del tessuto protettivo nervoso.

Cosa fare per curare la sciatica?

In caso di effettiva carenza di vitamina B12, il medico provvederà ad integrare nella dieta quotidiana la vitamina. Oltre a questo occorre rimuovere l’infiammo attraverso terapie convenzionali a base di antinfiammatori locali e ad ampio spettro, mio rilassanti, eventualmente terapia riabilitativa. Esistono metodi che usano la crioterapia o il ghiaccio per rimuovere il dolore, ed altri metodi non convenzionali come ad esempio lo yoga. Attraverso delle posizioni ed aiutandosi con la corretta respirazione, si può alleviare il dolore e guarire.

  • Posizione del muso di vacca: restando seduti con le gambe davanti al corpo si porta il piede destro verso la gamba sinistra avvicinando il tallone destro al gluteo sinistro. Fare stessa posizione con l’altra gamba, respirando in maniera lenta e rilassata. Le ginocchia devono risultare sovrapposte;
  • Posizione cruna dell’ago: sdraiati con le gambe piegate, prendere una delle due gambe e portarla verso il petto, con il piede in direzione del ginocchio dell’altra gamba. Create un triangolo, abbracciando la gambe dalla parte retrostante femorale. Allungare la colonna mantenendo il respiro lento e rilassato, ripetere per l’altra gamba.

Questi consigli serviranno quotidianamente, per alleviare il dolore consentendo di ritrovare la giusta elasticità all’arto infiammato, lentamente la sciatica guarirà.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *