La candida e le altre infezioni aumetano d’estate. Perche’?

La candida e le altre infezioni aumetano d’estate. Perche’?

Candida e altre infezioni estive. Perché in estate aumentano i problemi legati alla candidosi? E’ dovuto al caldo eccessivo o alla scarsa igiene personale?

Difficile comprendere il fenomeno delle malattie dell’apparato genitale femminile, ma un collegamento tra estate e disturbo può essere fatto se si parla di Candida albicans e altre infezioni vaginali. In estate vi sono più fattori di rischio che in inverno per situazioni involontarie che portano alla manifestazione di queste infezioni.

Gli indumenti che si usano sono stretti, spesso sintetici come il costume da bagno, e non permettono la naturale traspirazione, indossato magari per tutta la giornata e umido di acqua di mare, per cui come si dice “asciugato addosso alla persona”. Anche il clima caldo-umido favorisce il ristagno delle secrezioni vaginali, in cui si trovano molti ceppi batterici. L’acqua del mare o della piscina può contenere batteri che intaccano le mucose. La attrezzature delle spiagge su cui ci sediamo possono essere un fattore di rischio: una sedia, un lettino, uno sdraio, il bordo piscina a contatto con le zone delicate, possono sviluppare l’infezione. Meglio in questi casi usare un asciugamano, un telo mare, cambiandolo quotidianamente.

L’alimentazione contribuisce con i cibi contenente zuccheri e carboidrati, in quanto aumentano la proliferazione tramite la sudorazione corporea. Le infezioni vaginali si possono trasmettere da persona a persona anche indossando lo stesso costume o lo slip. Attenzione ai servizi igienici pubblici, poco sterili e luoghi preferiti dai batteri: evitare il contatto diretto, lavarsi con un detergente che elimini la carica batterica potenziale. Infine, la causa maggiormente diffusa d’estate  restano i rapporti sessuali frequenti, non protetti, con partner occasionali, che modificano il naturale ph delle mucose e che modificano la flora batterica intima. L’uso del preservativo, abbatte notevolmente il rischio di infezione ma non lo esclude del tutto, però è già uno strumento che consente di prevenire le infezioni vaginali.

camdida cause e rimedi

Lo stesso discorso relativo alle infezioni vaginali delle donne, può essere fatto per gli uomini, dove il problema più diffuso è la Candida albicans che si può trovare sul glande, chiamata balanite. È sempre dovuta agli stessi batteri, sia per trasmissione sessuale, sia per contatto. La superficie del glande risulta arrossata nelle prime fasi, per poi trasformarsi in ulcere di piccola dimensione, dolenti, provocando fastidio alla minzione e bruciore. È dovuta in generale ad una scarsa igiene personale, ma in particolare in estate è riconducibile alla fragilità del ph maschile, in seguito a sudorazione o alla esposizione ad elevate temperature.

La Candidosi come tutte le altre infezioni dei genitali, si cura facilmente con pomate, farmaci specifici, scrupolosa igiene intima, stile di vita sano, ma come sempre è preferibile prevenire!

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *