Il tarassaco

Il tarassaco

Per la Medicina Tradizionale Cinese è un ottimo rimedio per depurare dalle tossine l’organismo in particolare gli organi preposti alla digestione. Fin dall’Antichità questa pianta dai fiori di colore giallo, veniva usata per curare la bile in quanto era credenza popolare che le piante e le erbe potessero curare organi dello stesso colore. In realtà non vi era una base scientifica in quanto consisteva in una semplice prova che nella maggior parte dei casi otteneva successo curativo. Durante i conflitti esso veniva impiegato per curare e far cicatrizzare velocemente le ferite.

tisana-tarassacoÈ una pianta molto diffusa in Italia, specialmente sulle Alpi intorno ai 2000 metri, ma la si può trovare anche in zone incolte e selvagge. Il tarassaco viene impiegato per depurare il fegato, in quanto le sue proprietà lo rendono simile ad una spugna che assorbe le scorie e le rilascia sotto forma di liquidi, espellendoli. Ha capacità antinfiammatorie per cui è molto utile in tutti gli stati infiammatori che riguardano il tratto digestivo compreso il colon. La parte della pianta che maggiormente possiede proprietà depurative è la radice. Essa stimola la bile ed i reni a funzionare correttamente, trasformando le tossine in liquidi innocui. Ha come alleati il fegato i reni e la pelle, attraverso cui espellere le tossine sotto forma di urine, sudore ed escrementi. Il suo fitocomplesso è composto dal tarasserolo, steroli, vitamine A, B,C e D, l’inulina, la tarassacina (un composto amarognolo), in più la presenza dei sali minerali, arricchisce il tarassaco di proprietà idratanti e ricostituenti. Il suo gusto amaro facilità la digestione, evitando il ristagno di liquidi nocivi per l’organismo. Il tarassaco è considerata una pianta protettiva del fegato, molto utile per chi soffre di insufficienza epatica, ittero e soprattutto chi soffre di calcolosi renale. Consumato regolarmente facilita la secrezione dei succhi gastrici, intestinali e pancreatici, aumenta la quantità di saliva della bocca, consentendo al cibo di essere facilmente scomposto e digerito. Inoltre, il tarassaco è indicato per chi deve rigenerare il sistema immunitario, preparandolo per la stagione autunnale. Stimola il sistema linfatico ed indirettamente è utile per rafforzare le difese immunitarie.

Il tarassaco favorisce la diuresi ed è consigliato per la ritenzione dei liquidi?

Ha proprietà diuretiche grazie alla presenza dei flavonoidi e dei Sali minerali. Favoriscono la diuresi eliminando i liquidi ristagnanti che determinano gambe gonfie e cellulite. Potrebbe essere utile come coadiuvante per chi vuol intraprendere una dieta per eliminare tossine e liquidi, perdendo peso in eccesso. Chi soffre di ritenzione idrica ed ipertensione, può trarre benefici dall’uso quotidiano del tarassaco.

Il tarassaco fa male alla salute?

Come tutte i rimedi naturali esso deve essere prescritto da un medico esperto che sappia dosarlo e suggerirlo al paziente giusto. Chi soffre di gastrite o ulcera, dovrebbe evitarlo in quanto la condizione patologica potrebbe peggiorare in quanto il tarassaco sollecita la motilità. Se si stanno assumendo farmaci diuretici è preferibile evitarne l’uso perché si può andar incontro ad effetti collaterali, come la disidratazione e una eccessiva sollecitazione renale. Infine, può interagire con i farmaci antinfiammatori non steroidei.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *