Afta e stomatiti: ecco i rimedi naturali

Afta e stomatiti: ecco i rimedi naturali

Mentre si sta masticando il nostro pasto preferito, avvertiamo una sensazione strana in bocca: bruciore, spine. Non comprendiamo bene di cosa si tratta finchè non guardiamo la nostra bocca e la lingua allo specchio e ci accorgiamo che qualcosa di strano sta accadendo.

Compaiono all’improvviso in bocca, sulla lingua, sono fastidiose e spesso dolorose, specialmente durante i pasti, perdurando molti giorni: sono le afte e le stomatiti.

Le più frequenti problematiche della bocca e della lingua.

Cosa sono? Sono lesioni della bocca, che insorgono per diversi motivi:

  • Stress fisico e mentale;
  • Presenza di protesi dentarie;
  • Cibi irritanti, acidi, bollenti;
  • Deficit vitaminici;
  • Batteri e virus.

Pochi sanno che la propoli è uno tra i rimedi naturali più potenti per combattere le afte e le stomatiti, in quanto rappresentano l’antibiotico più importante presente in natura.  È in grado di eliminare i batteri patogeni della bocca, ma anche altri come la Salmonella, l’Escherina coli, la Candida.

Nel caso specifico, riesce a cicatrizzare la lesione provocata dall’afta. Altro rimedio naturale è l’incenso (resina), un antisettico, usato come olio essenziale insieme all’olio di cocco, oppure in grani da masticare. La mirra è simile all’incenso, utile per disinfettare ed eliminare l’infiammo provocato dalla lesione. Si trova in commercio come tintura madre, utile per le stomatiti, gengiviti, parodontite, mal di gola, afte, da usare come collutorio.

Anche la vitamina C contenuta in alcuni cibi può aiutare l’eliminazione, in quanto aiuta il sistema immunitario a reagire allo stress ossidativo: ad esempio il limone, il melone, l’anguria, le pesce. I decotti e gli infusi, utili per effettuare sciacqui: ottimi l’ortica, il timo, la salvia.  Il bicarbonato può essere impiegato direttamente sulla parte lesa e poi eliminato con acqua, senza ingerire.

afte

Prevenire le afte e le stomatiti, si può?

Sicuramente, il fastidio è provocato da carenze vitaminiche o dopo l’assunzione prolungata di farmaci. Per questo è importante un’alimentazione basata su frutta e verdura, incrementandola nei periodi di grande stress e affaticamento. In seguito ad un’influenza o ad un periodo di assunzione prolungata di farmaci, è importante anche ristabilire l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Effettuare la pulizia della bocca anche dopo aver lavato i denti dopo i pasti con collutori naturali a base di bicarbonato o tea tree oil. Per la digestione è utile aiutarsi con infusi a base di finocchio, anice stellato, coriandolo.

Un rimedio doloroso invece è quello di applicare direttamente sulla lesione, un po’ di sale, per più volte al giorno e poi rimuoverlo con acqua senza deglutire. È molto doloroso, ma serve per cicatrizzare la lesione. Non è consigliabile per i bambini!

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *